Brescia 2 e 9 ottobre 2009
ZeriDOC all’Auditorium San Barnaba.

 

Brescia si appresta ad ospitare, nell’Auditorium San Barnaba di Corso Magenta, i due documentari dedicati a Federico Zeri realizzati dall’Accademia Carrara di Bergamo in collaborazione con RAI Teche.

L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione Ugo Da Como di Lonato (Brescia) e interamente sostenuta dalla Galleria d’Arte Armondi di Brescia.
Il Comune di Brescia ha colto il valore della proposta, tanto che l’Assessore alla Cultura Andrea Arcai porrà gli eventi quale prologo alla Notte bianca dell’arte che si terrà in Città il 3 ottobre.
Le due date in calendario sono quelle di Venerdì 2 e Venerdì 9 ottobre, alle ore 21; l’ingresso è gratuito.

Enti patrocinatori: Comune di Brescia, Comune di Bergamo, Accademia Carrara di Bergamo, Associazione Amici dei Musei di Brescia, Ufficio Scolastico Provinciale di Brescia, Le Vie dell’Arte; in collaborazione con RAITeche.
Organizzazione: Stefano Lusardi, Roberta Valbusa e Maria Cristina Rodeschini con la collaborazione di Sara Mazzocchi e Alberto Loda.

I filmati, proposti alla Città di Brescia dalla Fondazione Ugo Da Como di Lonato, sono stati realizzati da Nino Criscenti per la Rai ed a lui commissionati dall’Accademia Carra di Bergamo di Bergamo.

In ricordo di Federico Zeri: i documentari “ZeriDOC”.

- Nel primo capitolo venerdì 2 ottobre – “L’arte di leggere l’arte” – Zeri è di fronte alle opere, in musei come in chiese e palazzi, ma è anche al suo tavolo di lavoro, in mezzo a libri,
fotografie, appunti.

- Il secondo capitolo venerdì 9 ottobre – “Le battaglie per la tutela” – è un viaggio impietoso tra capolavori e degrado, tra bellezza e oblio del patrimonio. È l’Italia di Federico Zeri, un paese di monumenti in pericolo, di paesaggi devastati, di musei perennemente chiusi, di palazzi abbandonati.

Per comporre questo ritratto televisivo, curato da Nino Criscenti, sono stati utilizzati circa quaranta dei duecento documenti conservati nelle Teche Rai.

L’organizzatore dell’iniziativa: la Fondazione Ugo Da Como di Lonato.
www.fondazioneugodacomo.it


 


home